Disposizione in materia  di materiali e degli oggetti destinati  a  venire  a  contatto  con  i prodotti alimentari - MOCA

Avviso importante agli operatori economici dei materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli Alimenti (cosidetti MOCA).

Si richiama alla Vs attenzione l'art. 6 comma 1 del D.Lgs 10 febbraio 2017 n. 29 il quale recita : “.....gli operatori economici del settore dei materiali ed oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti devono comunicare all'autorità sanitaria territorialmente competente gli stabilimenti che eseguono le attività di cui al Reg. CE 2023/2006, ad eccezione degli stabilimenti in cui si svolge esclusivamente l'attività di distribuzione al consumatore finale”. Gli operatori economici che non adempiono a tale obbligo sono soggetti alla sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da euro 1.500 a euro 9.000.  Pertanto tutti gli operatori economici  del settore dei materiali ed oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti (Produzione, Deposito, Trasformazione, Distribuzione all'ingrosso anche conto terzi e altro) devono inviare al SUAP del comune dove è ubicata la sede operativa dell'attività la comunicazione di cui si allega copia.

Il Direttore UOC SIAN
A. Pizzabiocca

 

DECRETO LEGISLATIVO 10 febbraio 2017, n. 29
Disciplina sanzionatoria per la violazione di disposizioni di cui ai regolamenti (CE) n. 1935/2004, n. 1895/2005, n. 2023/2006, n. 282/2008, n. 450/2009 e n. 10/2011, in materia di materiali e oggetti destinati a venire a contatto con prodotti alimentari e alimenti. (17G00040) (GU Serie Generale n.65 del 18-03-2017) - con particolare riguardo all'art. 6

- Circolare Regione Lazio

- Circolare Ministero della Salute

- Modello Comunicazione Stabilimenti MOCA